Reti di Laboratori

Software-gestione-dati-clinici-Astrolabio-

Architettura multi laboratorio

  • Possibilità di connettere un numero indefinito (100, 200, …) di laboratori periferici al centrale senza alcuna penalizzazione delle performances grazie all’ architettura multi laboratorio che riserva un database dedicato ad ogni laboratorio servito.
  • Il laboratorio periferico può decidere se inviare prestazione per prestazione solo quelle SSR e/o private.
  • Se un campione contiene prestazioni private ed SSR è possibile per quella singola provetta inviare in deroga tutte le prestazioni al service in modo da non essere costretti al frazionamento del campione.
  • Il laboratorio inviante può fare il check-out dei campioni anche con scanner barcode per verificare che tutte le provette siano pronte alla spedizione.
  • Il laboratorio ricevente può fare il check-in dei campioni con scanner barcode per verificare che tutte le provette siano arrivate.
  • Lo scambio dati tra ricevente ed inviate avviene in maniera bidirezionale attraverso una qualsiasi connessione internet.
  • Il laboratorio che ha effettuato l’analisi, invia il referto alla struttura da dove è stato prelevato il campione biologico.
  • Il laboratorio inviante oltre ai singoli risultati può scaricare il referto PDF firmato digitalmente del service. Il referto verrà allegato al referto principale in maniera del tutto automatica in modo che la stampa li includa entrambi senza l’intervento dell’operatore.
  • Se il paziente scarica il referto da internet li vede entrambi, senza intervento dell’operatore.
  • Per non stampare due volte lo stesso risultato sul referto principale e quello acquisito dal service si possono escludere dalla stampa del principale le prestazioni contenute nel referto del service.
  • Calcolo e fatturazione riepilogativa delle prestazioni erogate nel periodo.
  • Le interfacce degli analizzatori saranno in grado di riconoscere il laboratorio inviante tramite il barcode eliminando del tutto la necessità di rietichettare le provette che perverranno esattamente così come prelevate del laboratorio inviante e senza l’assegnazione di nuovi identificativi spesso fonte di errori.